Imposta Portale come pagina iniziale Scrivi alla redazione Home 
 Visite 59 (1553547)  
Il Paese
1 foto, 1 storia
La storia
Cronaca
Appuntamenti
Attualit
Cultura
Riflessioni
Spettacolo
Sport
Tempo Libero
Manifestazioni
Botteghe in Festa
Ente Fiera
Spettacoli
Sport
Calcio
Libertas
Tennis
Webcam
Snapshot

Online
Cronaca - Sport
I lupi di Beverari soli al comando

Un ruolino di marcia sorprendente.Una marcia trionfale. Logico quindiche i Giovanissimi 92 dell’A.C. SanGiovanni Lupatoto siano al comando dellaclassifica generale alla fine del girone di andata.I giovani biancorossi, infatti, sono salitialla ribalta del torneo sia per il gioco linearee privo di fronzoli che hanno messoin mostra, sia per i risultati che sono riuscitiad ottenere. Questo nel dettaglio l’exploit.La squadra dei Giovanissimi lupatotini havinto undici partite su tredici, ha pareggiatodue volte e non ha mai perso. Inoltre èandata a segno ben 79 volte (media gol 6,07)risultando la compagine più prolifica dellacategoria, e ne ha subito solo 6. Sicuramenteil maggior merito di tutto questo è da attribuireal giovane tecnico Maurizio Beverariche ha saputo non solo plasmare e gestirel’ottimo organico che gli ha messo a disposizione l’intraprendente direttore sportivodella società Claudio Andreoli, ma anche adare ad ogni singolo giocatore un ruolo e uncompito specifico a seconda delle proprie caratteristiche.Ben coadiuvato per altro daMaurizio Merlin, allenatore in seconda, ebravo a creare un ottimo gruppo con i genitori.Una squadra, quella dei Giovanissimi92, che gioca bene e che vince (durante lasosta natalizia, si è aggiudicata il triangolaredi Bovolone). Che si fa apprezzare per ilsuo collettivo ma anche per le sue individualità. Alcuni giocatori, infatti, già stati chiamatia far parte della rappresentativa venetache prossimamente disputerà il torneoregionale di categoria.Nella foto in piedi da sinistra: Merlin (all. inseconda), Nardella, Perbellini, Cuccaroni,Defanti, Princivalle, Girlanda, Provolo, Grego,Beverari (all.);
in ginocchio: Patuzzi, Tosi,Menini, Girardi, Cappelletti, Bertasini, Baretta,Morrone, Colasante, Bottacini. Assenti:Abbiati, Barbato, Benkhazzi, Zoccatelli.

 

 

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2006/2

Judo - Brun alle finali di Ostia

Splendida affermazione del judokadella Libertas Lupatotina,Gianluca Brun, che alle recentiqualificazioni regionali al campionatoitaliano cadetti ha conquistatol’accesso per le finali in programmaad Ostia. Da segnalare chelo stesso atleta, il 22 giugno, si eraclassificato quarto ai campionati italianiLibertas di Lignano Sabbiadoro,mentre il 27 settembre avevaconseguito il terzo posto al Trofeonazionale Pedemontana. Ancorameglio era andata il 4 dicembre, allorché al torneointerregionale di Bologna è salito sul gradinopiù alto del podio.Da segnalare, nel frattempo, che un’altra atleta dellaLibertas Lupatotina, Vanessa Trevisan si è classificataseconda ai campionati italiani Libertas.“ Come si vede dalla progressione dei piazzamenti-spiega il maestro di Za- Rei judo FidelioFranceschetti- Gianluca Brun è un atleta in crescitacostante. Questi risultati si possono otteneresolo a prezzo di grandi sacrifici anche di tuttigli altri judoka che si allenano assieme a loro perportali ad un livello sempre più alto”.

 

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2006/2

L?Agenzia Valentini ospita l?11 febbraio il Mirano

Febbraio è il mese decisivo per quantoriguarda la lotta per la salvezza.L’Agenzia Valentini, che nelle ultimesettimane ha conquistato punti importanti,deve però fare i conti con gli infortuniche continuano a perseguitarla.Dopo quello alla mano dell’opposto Modena,infatti, ora è toccato al regista Valenteche si è procurato una distorsionealla caviglia. Ha così fatto il suo debutto,in cabina di regia, ilgiovane lupatotino FabioTommasi che hadimostrato di possederei mezzi per poter reggere la categoria.Come dicevamo Pollini ecompagni, per tenere a debita distanzale inseguitrici, devono assolutamenteapprofittare degli incontricasalinghi in programma il sabato,alle 18, presso il palazzettodello sport di Viale Olimpia. L’11febbraio la truppa di Claudio Salettiospita il Mirano, poi è attesa il18 alla proibitiva trasferta di Sarmeola,quindi tornerà a giocare aSan Giovanni dove affronterà il 25 febbraioil Cavarzere.Da segnalare, nel frattempo che l’altracompagine della Polisportiva Olimpia,che milita in prima divisione, la PizzeriaAl Parco, comanda alla grande la classificaper cui ha ottime possibilità di salirein serie D.

 

 

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2006/2

La compagine di coach Basso alla seconda fase

Si sta facendo sempre più onore lacompagine femminile under 13della Polisportiva Olimpia che haconcluso la prima fase con una vittoriaper 3-0 sul Griffon Volley Legnago, piazzandosicosì al terzo posto in classifica adun solo punto dalla seconda in graduatoria.Sì è così aggiudicata l’accesso alla secondafase del campionato provinciale,inserita peraltro nel girone T, uno dei piùcompetitivi. Superandole paure iniziali,causa la pocaesperienza e l’emozione,le nostre giovaniatlete hannosaputo dimostrare in campo tanta grintae spirito di squadra. Ma fondamentale siè rivelato l’insegnamento motorio, tecnicoe psicologico impartito alle ragazzedall’allenatrice Silvana Basso, da due annicoach delle ragazze.La Polisportiva Olimpia sta ora puntandonon solo all’insegnamento dell’aspettotecnico della pallavolo, ma soprattuttosulla coordinazione e motricità dei nostrigiovani atleti nella fascia di età che vadai 6 ai 12 anni, impegnandosi infatti adinsegnare il volley nelle scuole elementarie nella prima media grazie al progetto“ Più sport a scuola”, organizzatodalla Fipav Verona e dal Comune di SanGiovanni Lupatoto.Questo il calendario delle prossime gare.Ricordiamo che le partite interne si disputanola domenica alle 9,30 presso lapalestra Lodegario: 5 febbraio Olimpia-Antares A, 12 febbraio, ore 9,30, BogoMilano- Olimpia, 19 febbraio Olimpia-GS Lugagnano, 26 febbraio ore 10,30 Cerea-Olimpia, 5 marzo ore 10,30 Monteforte-Olimpia.Questa la rosa dell’under 13: Deborah Andriani,Chiara Caliari, Celeste Formenti,Carline Malanda Kanza, Veronica Lopez,Ylenia poli, Nicole Provolo, Alina Iasilca,Linda Zuliani.

 

 

 

 

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2006/2

Raldon al comando al giro di boa

Sembra ormai riservata asole due formazioni la lottaper il successo finalenel girone D del campionato AllieviProvinciali: il Raldon che algiro di boa era primo a quota 30e l’Isola Rizza, secondo, con duepunti di svantaggio. Ma i neroverdidi Andrea Danese non hannonessuna intenzione di farsi superareanche perché nelle 12partite finora disputate, hannoottenuto nove vittorie, tre pareggie non sono mai stati sconfitti;in più vantano l’attacco più prolificodel girone (42 reti all’attivo)e la difesa meno battuta ( 5gol al passivo). A dimostrazioneche lo scettro del comando è nellemani giuste ed è ampiamente meritato.E se la prima squadra punta decisamenteal salto di categoria, i ragazzi delbravo Andrea non vogliono essere dameno e mirano a essere primi anche allafine del campionato. << E’ un buongruppo- precisa Mister Danese- con tantavoglia di far bene e rispettoso dei ruolie delle regole>> In che senso? << Nelsenso che le decisioni del tecnico nonvengono discusse, ma accettate senzamugugni, e che in campo, ma anche fuori,il comportamento non deve esserecontrario al buon senso e alla buonaeducazione. Rispetto quindi, per gli avversari,per la puntualità e per tutto ciòche gravita all’interno dello spogliatoio:dalle docce, alle panchine, e a quant’altro.>>Idee chiare e precise che il tecnicoesterna, difende e porta avanti. Comegioca la sua squadra? <<Con il classico4-4-2 e marcatura a zona. Uno schemache ben si addice alle caratteristichedei miei ragazzi.>> Che vincono e convincono.Divertendosi.Nella foto gli Allievi Provinciali del Raldon.In piedi da sinistra: Zanoni (dir.), Brunelli(acc.), Pistaffa (dir.), Dalle Donne, Da Rin,Ciman, Personi, Venturelli, Didonè, Latini,Dal Cero, Danese (all.), Bottacini (acc.):in ginocchio: Sebastiano Perbellini, MichelePerbellini, Riva, El Kholty, Zanoni,Carraro; seduti: Miuccio, Brunelli, Sandri,Manuel Perbellini, Marconcini, Pistaffa.

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2006/2

Vittorio Poli scala

Che fosse un tennista emergente e molto bravo, tutti lo sapevano; che avesse i numeri per far bene ed imporsi all’attenzione degli addetti ai lavori, nessuno lo dubitava. Ma che potesse concludere la stagione agonistica in maniera così prodigiosa, e con una serie di risultati eclatanti, non era facile da pronosticare. Invece Vittorio Poli, il ventunenne portacolori dell’A.T: San Giovanni Lupatoto, ha sorpreso e sbalordito un po’ tutti. E vincendo una lunga serie di tornei Open e riservati alla seconda categoria, è riuscito a scalare, in un solo anno, ben quattro posizioni nella classifica federale cadetta. Un exploit mai riuscito a nessun tennista veronese. Lui però non si è montato la testa perché è un ragazzo con i piedi ben piantati a terra, cortese ed educato. Che si muove nel rispetto di  un sistema di vita ben preciso dove il gioco e lo studio trovano la loro giusta collocazione. Un giovane che arrossisce quando chiedi di intervistarlo e che parla a voce bassa per paura di essere inva dente.Vittorio Poli, insomma, è un ragazzo modesto e umile, che non dice una parola in più del necessario, e che non vede l’ora che venga spento il registratore. Quasi l’esatto contrario del giovane che scende sul rettangolo rosso e tiene testa per ore e ore ad  avversari più esperti e meglio classificati di lui. Soddisfatto della stagione e del passaggio dall’ottavo al quarto  gruppo della se onda categoria? << Si sono soddisfatto- risponde timidamente- non credevo neanch’io di poter fare un salto del genere.>> Si riconosce dei lati negativi e lati positivi? << Si. Tra i negativi devo ammettere che mi arrabbio troppo spesso e che qualche volta non riesco a stare in partita come dovrei. Tra i quelli positivi riconosco che in campo mi sento più tranquillo, rispetto a qualche tempo fa.>> Il suo colpo migliore? << Secondo me il diritto.>> Quante vittorie quest’anno? << Parecchie, anche se, al momento, il numero esatto non lo ricordo.>> L’incontro che ricorda con più piacere? << Sicuramente quello vinto contro il russo Giorginov conclusosi al terzo set 7-6 dopo alcune ore di gioco. Ma rammento volentieri anche il successo contro Mapelli del T.C. Parabiago nello spareggio per rimanere in serie B.>> E quello che le ha lasciato tanto amaro in bocca? << L’incontro perso al terzo con il livornese Piolanti dopo aver sprecato almeno cinque o sei set-ball.> Il tennista che ammira di più? <<Lo svizzero Federer per il gioco, e il russo Safin per l’estro.>> Obiettivi per la prossima stagione? << Allenarmi con intensità nella speranza di poter migliorare ancora, e di continuare a divertirmi.>> Quante ore si allena al giorno? << Minimo due ore; a volte però, anche tre o quattro.>> A scuola come va? << Abbastanza bene- risponde sorridendo.>> Meglio a scuola o a tennis? << Sicuramente mi diverto di più a giocare.>> Punta a diventare un professionista? << Sarebbe il mio sogno- conclude con un grosso sospiro- Ma forse troppo bello perché possa avverarsi.>> Poi saluta e con un sorriso quasi “liberatorio”, se ne va. Con l’insepaabile racchetta in mano e con la speranza che il sogno diventi realtà.

Molto soddisfatto dell’exploit di Vittorio Poli anche Alessandro Caloi, suo maestro da sempre. << Per Vittorio una stagione davvero da incorniciare- inizia Caloi- Ha fatto un sacco di risultati positivi ed è riuscito nell’impresa di scalare di ben quattro gradini la graduatoria federale> Ha ancora margini di miglioramento? << Senz’altro. Ne ha parecchi. Deve maturare ancora fisicamente sotto il profilo della potenza, ma soprattutto deve migliorare nella gestione della partita a livello psicologico.>> Dal punto di vista tecnico i colpi migliori di Vittorio Poli? < Il diritto e il servizio> Difetti? << Un po’ l’emotività. Deve imparare a gestirsi meglio dal punto di vista  caratteriale.>> Può ancora salire nella scala dei valori? << Certamente si- conclude il maestro Caloi- Vittorio è ancora in formazione, può quindi aspirare a traguardi importanti anche a livello internazionale. Il ragazzo se lo merita perché è serio, si impegna, ha molto entusiasmo e la qualità del suo tennis è più che buona.>>

Nella foto: Vittorio Poli

 

Franco Lerin

 

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2006/2

Appello di Arcangelo Mercurio

Arcangelo Mercurio, componente del Comitato della Federazione Italiana Gioco Calcio – sezione di Verona- e personaggio molto conosciuto nel mondo del calcio lupatotino, ci ha fatto pervenire il suo accorato appello in occasione dell’inizio dei campionati della stagione 05’-06’.Un appello sentito che testimonia il pensiero di una figura che ha dato, e continua a dare, molto allo sport e che noi pubblichiamo volentieri.<< Nei campionati c’è bisogno di tutti perché le difficoltà sono molte, il lavoro è tanto; e perché lo Sport trionfi e trovi spazio per realizzarsi concretamente ci servono uomini, ragazzi seri, prima che calciatori. Questo è l’appello che faccio anche agli altri collaboratori e alle Società di porre particolare attenzione ai sani principi dei ragazzi e degli uomini perché è mia convinzione che il rendimento di un giocatore è proporzionato alla sua voglia di migliorare, sia in ambito sportivo che di vita. Cerchiamo quindi calciatori e aiutiamoli a diventare uomini; prima di essere dirigenti e allenatori, siamo padri di famiglia e ringraziamo lo sport che ci educa a vivere. Ricordatevi che i campionati si vincono e si perdono, ma la vita continua comunque.>>

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/10

Il San Martino si impone al Trofeo Diego Massella

Organizzato dall’A.C. San Giovanni Lupatoto si è svolto al comunale “G.Battistoni” il 4° torneo “Diego Massella” a ricordo del giovanissimo atleta scomparso prematuramente il 10 settembre 2001. Per aggiudicarsi il Memorial,( quest’anno riservato alla categoria Esordienti nati nel 93), si sono date battaglia quatto squadre: Bovolone,  Cadidavid, San Martino Speme e San Giovanni. Nella prima semifinale il Cadidavid è riuscito a prevalere sui biancorossi di casa per 1-0, ma i ragazzini, allenati da Paolo Perlini, non sono stati per niente inferiori agli avversari. Hanno avuto solo tanta jella perché hanno colpito due traverse e fallito alcune ghiotte opportunità. Nell’altra semifinale il San Martino Speme, mettendo in mostra un buon gioco d’assieme, ha avuto la meglio sul Bovolone che ha cercato, senza riuscirci, di contrastare il successo ai biancocelesti. Una settimana dopo, alla presenza di un pubblico numeroso malgrado l’inclemenza del tempo, si sono disputate le partite di finale. Per il 3°-4° posto, lotta serrata tra il San Giovanni Lupatoto e il Bovolone. Ai rigori hanno avuto la meglio i lupatotini che dal dischetto si sono dimostrati più precisi e freddi degli avversari. Molto combattuta ed incerta la finalissima valevole per l’aggiudicazione del torneo. Alla fine il San Martino Speme ce l’ha fatta ad imporsi al Cadidavid per 2-1 agguantandosi il successo proprio negli ultimi minuti di gioco. 

                                                 Franco Lerin   

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/10

In piedi da sinistra: Perlini (allenatore), Pomari E., Procura, Capanelli, Cattafesta G., De Grazi, Girometti G., Raimondi, Ponzoni, Canevaro; accosciati: Cunego, Perbellini,  Canton, Girometti F.,  Cattafesta D., Pomari L., Vianello, Perina. Assente: Subotic 

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/10

La New Rally Team VR

La New Rally Team VR da appuntamento a tutti gli appassionati  al Rally Int. 2 Valli (7-8 Ottobre), gara molto ambita, alla quale la scuderia prenderà parte con tutti i suoi agguerriti equipaggi

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/10

Over 65 al 5 posto

Per una serie di fattori negativi non hanno potuto allenarsi in maniera adeguata alla disputa di un campionato europeo. A Karlsruhe, poi, sono stati sfortunati al momento del sorteggio per gli abbinamenti, ma i tennisti lupatotini, comunque, hanno avuto modo di mettersi in luce agli assoluti continentali, ottenendo un dignitoso quinto posto. All’importante Campionato Europeo a squadre riservato alla categoria Over 65 erano state ammesse le squadre vincitrici dei rispettivi campionati nazionali. L’At San Giovanni Lupatoto, in virtù del tricolore conquistato l’anno scorso è scesa in  campo in rappresentanza dell’Italia. Il team lupatotino, poco fortunato nel primo abbinamento perché messo subito a confronto con la testa di serie n.2 l’ Etv di Karlsruhe, è stato costretto ad alzare bandiera bianca (4-1) di fronte ad una formazione più allenata e più in palla. Ma negli altri incontri la squadra di casa nostra, capitanata da Luigi Fasoli e composta da Vitaliano Bulgarelli, Gino Malizia, Luigi Poli e Adriano Zinelli, ha avuto modo di rifarsi. E battendo gli svizzeri del Tc International Geneve per 5-0 e spagnoli del Club De Tennis Valencia per 3-2, è riuscita a conquistare con pieno merito la quinta piazza. Rappresentare l’Italia in una manifestazione europea e classificarsi al quinto posto,( e per di più in condizioni fisiche precarie), è senz’altro un evento di notevole spessore. Un’altra pagina della storia del tennis di San Giovanni Lupatoto scritta in bella calligrafia e che rimarrà negli annali; come il titolo italiano a squadre Over 65 e il tricolore di categoria conquistato, nel singolo, da Luigi Poli.

                              Franco Lerin                           

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/10

Vittorino Zinelli calcio per passione

Ha sempre concepito il calcio alla sua maniera, ed è sempre stato coerente con i suoi principi e con  il suo “credo”. Sia quando giocava con i professionisti, o con i dilettanti, sia adesso che allena i mini pulcini dell’A.C. Raldon. Vittorino Zinelli, classe 1968, non ha mai tralasciato di essere se stesso, nemmeno quando bastava un niente per fare il salto di qualità e per mantenersi su livelli di un certo spessore. In possesso di una chiara visione di gioco e di buone qualità tecniche, Vittorino Zinelli non ha mai avuto l’aggressività e la grinta sufficienti per spiccare il volo e per affermarsi. L’occasione l’ha avuta nell’87’ quando Mister Bagnoli lo fece debuttare in serie A con la maglia numero 10 del Verona. Ma per lui il gioco del calcio era, ed è pur sempre, un gioco, per cui la sua umiltà e la sua scarsa “cattiveria” sportiva hanno finito per condizionare la sua attività di giocatore. Ma non la sua filosofia e la voglia di trasmettere la sua esperienza ai bambini. << A livello di scuola calcio, minipulcini e pulcini, i ragazzi non devono pensare al risultato o alla classifica, ma devono solo imparare la tecnica di base, e a stare insieme. A socializzare tra di loro, a rispettarsi e ad aiutarsi. Non ci devono essere distinzioni tra bravi e scarsi, ma tutti devono essere messi sullo stesso piano e  giocare per divertimento.>> In linea di principio la maggior parte degli allenatori dei ragazzini la pensano così, ma poi sul campo usano qualsiasi stratagemma pur di conquistare i tre punti. Lui, però, non è dello stesso avviso, e assieme a Cristian Bendinelli che allena i pulcini a 9, lo hanno dimostrato l’altr’anno quando, pur di far giocare tutti coloro che erano in panchina, hanno perso la finalissima nel torneo De Togni. Subendo qualche critica di troppo, ma rimanendo fedeli ai loro convincimenti. Secondo lei qual’ è il compito di un allenatore di questi ragazzini? << Il più importante è quello di trasmettere dei valori; poi che bisogna giocare per divertirsi e che è bello passare qualche ora con i propri coetanei. Infine un altro aspetto non meno rilevante è quello saperli coinvolgere nel gioco d’assieme  e tenerli sempre stimolati a imparare cose nuove.>> Ma i bambini recepiscono questi principi? << Si- replica deciso Zinelli- anche se spesse volte vengono condizionati da fattori esterni non proprio educativi.>> E’ difficile allenare i bambini? << Non più di tanto - conclude sorridendo- basta avere tanta pazienza e capire le loro esigenze. Oltre che allenatori, dobbiamo cercare di essere anche degli educatori, senza con questo, volersi sostituire ai genitori.>>                   

      Franco Lerin

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/10

VOVINAM VIET VO DAO

A San Giovanni Lupatoto è ripreso il corso di Vovinam Viet Vo Dao, l’arte marziale vietnamita per eccellenza. Il Vovinam ha come obbiettivo principale la formazione completa della persona in tutti i suoi aspetti, sempre in armonia con il motto "essere forti per essere utili" che ne rappresenta lo spirito. Il programma del Vovinam Viet Vo Dao prevede un ampio lavoro tecnico ed una grande preparazione atletica: si studiano tecniche individuali ed applicazioni delle stesse, difesa personale (Khoa Go), forme singole ed a coppie (Quyen e Song Luyen), combattimento libero (Song Dau), lotta vietnamita (Vat), armi tradizionali (Vu Khi), tecniche acrobatiche e di forbici in volo (Don Chan), il tutto seguendo il principio “armonia tra forza ed agilità”. Gli allenamenti si svolgono presso la palestra scuole elementari Cangrande in via Cà dei Sordi (sopra la scuola di musica), al lunedì e giovedì dalle 20:00 alle 22:00 . 

Per informazioni: M° Martarello Gianpiero: 340 / 6734233 . Sito internet: www.vovinam.it  

 

Nella foto da sinistra: M° Martarello Gianpiero, M° Stefano Finato (responsabile Italia), M° Trang Phouc Duc (responsabile Francia), M° Tran Thai Quy (responsabile Svizzera)

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/10

Alla Jolife il trofeo Oliosi

Si è concluso tra l’entusiasmo dei partecipanti e la soddisfazione degli organizzatori che sono stati premiati dalla presenza di un folto pubblico sempre interessato all’evolversi delle partite, il “ 3° Memorial Luciano Oliosi”; torneo di calcio a sette svoltosi nella parrocchia del Buon Pastore. << Questa manifestazione è diventata un punto di riferimento, un momento di aggregazione e di compagnia, all’insegna del divertimento e del gioco.>> Con queste belle parole Flavio Vaccari, ex presidente dell’A.C. Lupatotina ha voluto terminare il torneo dedicato a Luciano Oliosi, ricordando poi << l’amico che per anni si era dedicato ai giovani cercando con l’esempio di trasmettere i valori sani, onesti e sinceri della vita; valori che potevano essere messi in pratica non solo nello sport ma anche, e soprattutto, nella quotidianità.>>
Il torneo quest’anno è stato vinto dalla formazione Jolife che ha battuto in finale la squadra dei Blucrociati di Zevio per 6-5 al termine di una partita spettacolare e ricca di emozioni. Al terzo posto si sono classificati gli “Argentinos Juniors” e al quarto i “Cubini”. Premi speciali ai Blucrociati, che hanno vinto la Coppa Disciplina, a Simone Brutti, capocannoniere del torneo e a Nicola Vaccari, miglior portiere. Nella categoria Under 18 ( new enter nel panorama del torneo), successo della “Drim Tim”, mentre a pari merito si sono aggiudicati il titolo di capocannoniere Giacomo Mozzo e Adrian Wadoski. Durante la serata, alla presenza dell’ assessore allo sport Barbara Sandrini, di don Renzo Migliorini e di don Paolo Raguzzi, è stato premiato anche Guido Grandis che ha ottenuto degli ottimi piazzamenti alle Para Olimpics di Roma, tra cui il primo posto nei 100 metri stile libero. Un ragazzo speciale che ha coniato un suo motto significativo: << Che io possa vincere, ma se non ci riuscissi, che io possa tentare con tutte le mie forze.>>
Nella foto: La squadra Jolife vincitrice del torneo.

Franco Lerin

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/9

Il Pozzo conferma Mister Novali

Quest’anno l’A.C. Pozzo si presenta ai nastri di partenza con il fermo proposito di operare nel migliori dei modi; non solo per ricordare il compianto Sergio Bonato, mente e anima del sodalizio ma soprattutto per seguire il suo esempio e percorrere la strada da lui tracciata. Questo è in sintesi il concetto che ha espresso il vice presidente Gianni Zanin in occasione della presentazione della squadra; concetto per altro condiviso dal presidente Attilio Valentini e da tutto lo staff dirigenziale. Parole, sentite, sincere e che danno l’immagine esatta di quello che sarà il Pozzo edizione 2005 2006. Una squadra destinata a far bene e a candidarsi per un posto che conta, grazie anche alla conferma del tecnico Paolo Novali e agli acquisti di Fusini e Girelli (Primavera 99), Chillè (Raldon), Pizzighella (Porto) e ai debuttanti Israele e Famous. L’A.C. Pozzo, oltre alla 3^ categoria, parteciperà ai seguenti campionati: Juniores Provinciali (all. Nicola De Fanti);
Giovanissimi 91 ( all. Daniele Perbellini);
Giovanissimi 92 ( all. Luca Mantovani);
Esordienti 93 (all. Vincenzo Marino);
Esordienti 94/95 (all. Claudio Girlanda);
Pulcini ( all. Andrea Pagani);
Mini Pulcini (all. Gianni Tregnaghi).La scuola calcio sarà allenata da Piero Apostoli I Quadri societari. Presidente: Attilio Valentini. Vice presidente: Gianni Zanin. Segretario: Marcello Girelli. Consiglieri:Gianfranco Castagna, Mario Leonardi, Salvatore Donvito, Giacomo Roldo, Luca Fontana. Staff tecnico: allenatore: Paolo Novali; preparatore portieri: Cesare Pozza; D.S. 1^ squadra e juniores: Gianni Zanin; D.S. Giovanissimi ed Esordienti: Gianfranco Castagna; D.S. Pulcini, Mini e Scuola Calcio: Marcello Girelli. Altri incarichi: resp. allenatori: Mario Leonardi; resp. rapporti con la Federazione: Gianfranco Castagna; resp. rapporti con genitori: Giacomo Roldo; resp. impianto sportivo: Flavio Nardi; resp. magazzino: Salvatore Donvito; resp. lavanderia: Cristina Corrà. La rosa. Portieri: Bonato (86), Pomari (81). Difensori: Baldini (81), Dusi (80), Girelli (79), Marini (72), Riolfi (77), Veneri (83). Centrocampisti Chillè (80), Contro (85), Famous (85), Fanini (80), Fusini (79), Mantovani (85),Montagnoli (82).Attaccanti: Bertoli (84), Brunelli (84), Gabrieli (85), Israele (82), Magrini (82), Pizzighella (78).
Nella foto: Mister Paolo Novali

Franco Lerin

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/9

Pol. Adige Buon Pastore: sempre pi atletica leggera

Dopo la sacrosanta pausa estiva, si riprende l’attività a pieno regime, tempo permettendo.
Una prima parte di stagione molto soddisfacente in tutte le categorie, dai più piccini agli adulti. Lo spazio è molto poco per complimentarsi con tutti gli atleti, ma prossimamente dedicheremo più spazio alla compagine bianco/rossa di San Giovanni Lupatoto.
Carletti Elisabetta si conferma anche questo anno Campionessa Provinciale (cat.ragazzi/e) venendo convocata assieme a Zanovelli Sara nella Rappresentativa Provinciale Veneta.
Nella stessa categoria si mettono in evidenza anche Baietta Martina e Russo Cristina (al suo ottimo primo esordio). Nei cadetti sta emergendo Cazzaniga Davide con l’argento nel salto in alto ai Campionati Provinciali. Bianchi Francesca sta crescendo giorno dopo giorno, risultati importanti sono ormai ad “un passo”.
La cat. esordienti (scuole elementari) è la più numerosa. Nominarne solo alcuni non sarebbe corretto, tutti hanno gareggiato conquistando numerosissimi podi. Molti hanno dimostrato anche una grinta insospettata, altri una fin troppo “flemma” nell’affrontare “lo stress da gara”. Sono comunque sempre segnali positivi. Fondamentale è anche l’apporto dei genitori che collaborano sempre in sintonia di obiettivi con gli istruttori.
Negli assoluti hanno esordito con buone prestazioni ben 6 nuovi atleti. Corazza Riccardo ha vinto i Campionati Provinciali nei 100 mt. Nella foto le 4 staffettiste giunte seconde in una manifestazione tenutasi a Verona (Franceschini A., Giusti M.,Corazza L.,Micale I.)
Nel settore master, Giusti Mirella vince i Campionati Provinciali, Regionali e Nazionali. Battendo per ben due volte il record nazionale nei 400 mt. Sette medaglie ai Campionati Regionali conquistate dagli altri atleti.
Per tutti appuntamento ai Campionati Italiani (Aics) di Cervia di settembre.
Per finire comunichiamo che sono aperte le iscrizioni per la nuova stagione: tel. 045547950-045548320-3332113555-3498925363 ore serali.

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/9

Quattro moschettieri per il San Giovanni

L’anno scorso per il San Giovanni non è stata certamente una stagione da incorniciare. E’ finito al decimo posto in classifica generale al termine di un campionato abbastanza altalenante: con poche luci e tante ombre.Smaltita la delusione per un piazzamento non certo brillante, il San Giovanni adesso guarda avanti con ritrovato entusiasmo e rinnovata buona volontà. Alla partenza di Manuel Longo, hanno fatto riscontro gli arrivi di Ambrosi (rientro dall’ Audace), Caldana (Aurora Marchesino), Cassandrini (Domegliara) e Strambini (Sambonifacese) per cui il presidente Gianni Bampa si dimostra alquanto ottimista anche se non si sente di lanciare proclami di sorta. << Quest’anno vogliamo migliorare la posizione della passata stagione perché ne abbiamo i mezzi e le potenzialità. Credo, però, che puntare alla zona dei play off sia un obiettivo alla portata della nostra squadra.>> Mister Candeo rimane sulle sue e non si sbilancia in niente. Dice solo che non mi pone traguardi particolari, ma che punta principalmente al salto di qualità del gioco, della determinazione e della continuità di rendimento del gruppo a lui affidato. L’organigramma della società: Presidente Gianni Bampa; vice presidente: Luciano Tagliente; direttore sportivo: Alessandro Spezie; segretario: Renato Ferrarese allenatore: Pietro Paolo Candeo; allenatore in seconda: Paolo Perlini; preparatore portieri: Emiliano Toniella; responsabile settore giovanile: Claudio Andreoli; allenatore Juniores Regionali: Luigi Toniella; massaggiatore: Emiliano Calza; magazziniere: Maurizio Merlin L’organico della squadra. Portieri: Mirso Balbo (76), Geremia Strambini (85). Difensori: Matteo Caldana (82), Simone Cassandrini (77), Luca Gambarotto (87), Cristian Greggio (81), Fabio Marconcini (83), Alessandro Meroni (83), Mattia Spezie (84), Alessandro Strazza (84).Centrocampisti:Carlo Agnolin (83), Luca Da Como (83), Stefano Delon (78), Sebastian Dasso (79), Alberto Turra (83), Luca Vaccari (81): Attaccanti: Jerry Ambrosi (82),Denis Longo 7),Gustavo Maschi (84), Thomas Vedovi (83), Cristiano Zenti (77). Squadre settore giovanile. Allievi Provinciali (all. Luciano Bampa e Giorgio De Fanti);
Giovanissimi A -anno 91- (all. Andrea Delon e Gianluca Romiti);
Giovanissimi B -anno 92-(all.Maurizio Beverari e Maurizio Merlin);
Esordienti A -anno 93- (all. Antonio De Grazi e Paolo Perlini);
Esordienti B- anno 94-95 (all. Stefano Delon e Paolo Lovato);
Pulcini a 9- anno 95-(all.Claudio Andreoli);
Pulcini a 7-anno 96-(all.Michele Bolla) Pulcini a 7 -anno 97-(all. Paolo Zebele);
Scuola Calcio (all.Carlo De Carli e Mario Buratto)
Nella foto: I nuovi arrivati: da sinistra Candeo (all.), Caldana, Cassandrini, Ambrosi, Strambini.

Franco Lerin

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/9

Simone Marocchio guida il Raldon

Nuovo il presidente, nuovo l’allenatore, nuovi parecchi giocatori. Il Raldon si veste a nuovo; volta pagina e punta ad iniziare un ciclo nuovo, nella speranza di dimenticare in fretta la retrocessione patita nella passata stagione. Aria di rinnovamento, dunque, e tanta volontà di risalire la china.Obiettivo? Riconquistare la seconda categoria nel più breve tempo possibile. La società, forse per scaramanzia, non si pronuncia, ma la campagna acquisti la dice lunga sul traguardo che Costantino Falsiroli e C. vogliono raggiungere. Alla corte del nuovo tecnico Simone Marocchio, sono arrivati: Cazzola (Isola Rizza), Fraccaroli (Intrepida), Perandini (Cadidavid), Poli (A. Marchesino), Compri, Poiana e Fabrizio Anderloni (Erbè), Barbiero e Scapini (San Giovanni). Un mix di giocatori di esperienza e di belle speranze, ma tutti animati dal desiderio di impegnarsi a fondo per ottenere dei buoni risultati. E perché no, la promozione? Le carte in regola l’A.C. Raldon le ha tutte; quindi “mai dire mai” o mettere limiti agli obiettivi. Questo l’organico della prima squadra. Portieri: Nicola Fraccaroli (84), Davide Perandini (71);
difensori: Andrea Anderloni (87), Fabrizio Anderloni (72), Andrea Canevaro (82), Paolo Cazzola (68), Stefano Poli (78), Federico Scolari (82), Valentino Zerman (84);
centrocampisti: Leonardo De Togni (82), Riccardo Gallio (83), Davide Magnaguagno (73), Nicola Migliorini (87), Loris Poiana (73), Stefano Poli (83), Alessandro Scapini (84), Alessio Zantedeschi (87);
attaccanti: Luca Barbiero (85), Federico Beraldo (82), Marco Boscolo (84), Paolo Compri (77).
Oltre a Simone Marocchio che è anche il responsabile del settore giovanile, completano lo staff tecnico: Alessandro Zendrini (resp. 1^ squadra ed juniores) e Nicola Vicentini (dir.acc.). Il Raldon inoltre parteciperà ai seguenti campionati: Juniores Regionali (all. Alberto Fiorini), Allievi Provinciali (all Andrea Danese), Giovanissimi Provinciali (all. Fabrizio Bottacini), Esordienti (all. Maurizio Mautone), Pulcini a 9 (all. Cristian Bendinelli), Pulcini a 7 (all. Vittorino Zinelli). La scuola calcio sarà allenata da Mario Ruffo.
Questo, invece l’organigramma societario: presidente: Costantino Falsiroli; vice presidenti: Ivo Broggio e Francesco Compri; segretario: Giuseppe Bianchi
Nella foto: Mister Marocchio

                                 

                                                                       Franco Lerin

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/9

Tennis - Bronzo per gli Over 65

Quest’anno la sempre più sorprendente squadra dell’At San Giovanni Lupatoto non ce l’ha fatta a bissare il successo della passata stagione e a conquistare il titolo italiano Over 65. Ma nei recenti campionati italiani svoltisi a Pordenone, è riuscita comunque a salire sul podio con la medaglia di bronzo. Un terzo posto, sudato, ma meritato, che pone ai vertici del tennis nazionale il team lupatotino che in sessant’anni di storia non ha mai raggiunto traguardi così importanti e significativi. Una grossa soddisfazione per la squadra formata da Vitaliano Bulgarelli, Luigi Fasoli (capitano), Gino Malizia, Luigi Poli, Mario Vicenzi e Adriano Zinelli; formazione che, in virtù del tricolore conquistato nel 2004, rappresenterà l’Italia ai campionati europei in programma dal 4 al 9 settembre a Karlsruhe in Germania. << Purtroppo, per una serie di fattori negativi, non abbiamo avuto la possibilità di allenarci come richiede la partecipazione ad un campionato europeo- precisa capitan Fasoli- ma da parte nostra faremo di tutto per dare il meglio di noi stessi, nella speranza, almeno, di fare bella figura. Siamo orgogliosi, comunque, dei risultati ottenuti negli due ultimi anni. Adesso speriamo di essere in grado di esprimerci sui soliti livelli anche in Coppa Europa.>> Al momento di andare in macchina, non si conoscono i risultati che gli Over 65 possono aver conseguito  nella trasferta tedesca, resa possibile grazie agli sponsor Tacchini e Vicenzi, ma una cosa è certa. Essere arrivati a disputare un campionato europeo è senz’ altro un’impresa straordinaria e memorabile che da lustro e fa onore non solo all’Associazione Tennis, ma anche a tutto il paese.
Nella foto: da sinistra: Malizia, Zinelli, Poli, Vicenzi, Fasoli (cap.) Bulgarelli, i tennisti che fanno sfoggio del tricolore.
 
                                                           Franco Lerin
 
 
 

 

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/9

14 medaglie per il Buon Pastore

Continuano a meravigliare le atlete della scuola di pattinaggio Adige Buon Pastore allenate da Silvia De Carli ben coadiuvata dalle sue collaboratrici Monica Coffele, Daniela Signoretto e Laura Corazza. Continuano a meravigliare perch anche ai campionati provinciali di pattinaggio artistico 2005, organizzati dal GS Guarino e svoltisi sulle piste di Borgo Venezia, sono riuscite a conquistare ben 14 medaglie: cinque d?oro, otto d?argento e una di bronzo. Un risultato che si commenta da solo e che premia il lavoro, la passione e la bravura di tutto lo staff tecnico ed atletico. Nella categoria Giovanissimi salita sul gradino pi alto del podio Elisa Ciravolo, mentre nella categoria Esordienti hanno dominato, nel vero senso della parola, Lisa Furia vincitrice di tre ori (esercizi liberi, obbligatori e combinata) e Lara Peloso che si classificata al secondo posto in tutte tre le specialit. Nella categoria Allievi si messa in evidenza Ilaria Osti che si aggiudicata la medaglia d?argento negli obbligatori. Nella categoria Promozionale C, tre medaglie anche per Alessia Bonamassa che ha vinto l?oro negli esercizi obbligatori e l?argento negli esercizi liberi e nella combinata; mentre nella categoria Promozionale A sono arrivate le medaglie d?argento e di bronzo di Loretta Cattafesta, seconda negli obbligatori e terza nella combinata. A completare il medagliere della scuola di pattinaggio Adige Buon Pastore arrivata poi l?altra medaglia d?argento conquistata dalla squadra per il meritato secondo posto nella classifica per Societ.Franco LerinNella foto:successo delle lupatotine nei primi 5 posti da sinistra:Lara Peloso (2^)Lisa Furia (1^)Asia Scarsini (4^)Alessandra Pecunioso (5^)

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/7

Calcio Trofeo Opel De Togni

nella foto sopra: il San Giovanni 1 classificato cat. Pulcini `96Bravi. Davvero bravi tutti i mini calciatori che suddivisi in tre categorie si sono dati battaglia per contendersi il successo nel 4 torneo ?Opel De Togni? ; torneo organizzato dall? A.C. San Giovanni Lupatoto e che ha visto ai nastri di partenza 24 squadre della provincia con il coinvolgimento di quasi trecento bambini.

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/7

La manifestazione, svoltasi sul campo ? G. Battistoni ? e riservata ai ragazzini nati nel 95?, 96?, 97?, si conclusa domenica 30 maggio alla presenza di un folto pubblico che ha applaudito a scena aperta l?andamento delle tre finali. Nella categoria Pulcini a 7 anno 95?, al termine di una partita avvincente e con il risultato sempre in bilico, il Raldon (nella foto con maglia nero-verde), ben diretto da Cristian Bendinelli, ce l?ha fatta a vincere per l-0 contro lo Zevio.

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/7

Nella categoria Pulcini a 7 anno 96?, la squadra biancorossa allenata da ?Gin? Toniella oltre a mettere in evidenza parecchie buone individualit e ad esprimere un gioco di buona fattura, riuscita ad esercitare una netta supremazia nei confronti della Primavera 99 che alla fine stata costretta alla resa per 4-1. Nella categoria Minipulcini a 7 anno 97? stata la formazione del San Giovanni(nella foto maglia rossa-bianca), affidata alla bravura di Carlo De Carli, ad aggiudicarsi la finale battendo per 2-0 il Raldon che ha fatto di tutto per contrastare la vittoria ai biancorossi. Franco Lerin

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/7

Il tennis resta in serie B

Vincendo l?incontro decisivo dei play out contro il TC Parabiago, l?AT San Giovanni Lupatoto, si assicurata la permanenza in serie B anche per la prossima stagione. La squadra lupatotina, nella ?scontro? che valeva un campionato, ha potuto avvalersi delle prestazioni dei due big di fama internazionale, Massimo Bertolini e Renzo Furlan, i quali, secondo pronostico, si sono aggiudicati i loro incontri. Ma nella sfida per la salvezza le ?sorprese? sono arrivate dai promettenti Vittorio Poli e Simone Bandini che esprimendosi su alti livelli si sono imposti ai quotati avversari milanesi con due successi netti e significativi. Giustificata quindi la soddisfazione in casa lupatotina il cui team ha avuto la meglio per 4-0 su un Parabiago altrettanto motivato, ma che nulla ha potuto contro la superiorit dei tennisti dell AT San Giovanni Lupatoto. Nel dettaglio i risultati: Bertolini batte Consolandi 6-1/6-2; Furlan batte Ceruti 6-1/6-3; Poli batte Mapelli 6-2/6-0;Bandini batte Chiappino 6-4/7-6.Franco LerinNella foto da sinistra: Caloi, Furlan (col figlioletto), Penitenti, Bandini, Murari, Poli, Bertolini, Caloi (cap), Modenese (pres.)

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/7

La 3 edizione del San Gio Cup, dedicata alla memoria del Professor Bonato, grande personaggio dello sport Lupatotino ha visto uscire vincente la compagine del San Giovanni (92). Infatti dopo aver eliminato il Raldon (detentore della coppa) al primo turno con un netto 6 a 0, batteva in finale con una doppietta del promettente Provolo Carlo Alberto (attaccante di peso del San Giovanni) la compagine del Mozzo Pozzo. Da ricordare che il San Giovanni indossava la tradizionale casacca del Chievo Verona, mentre il Pozzo guella dell`Hellas Verona, ma alla fine tutti hanno comunque partecipato alla festa tralasciando per una volta il verdetto del campo, e ricordando con un lungo applauso il professor Bonato davanti all`assessore allo sport Barbara Sandrini e ai figli del Professore presenti in occasione del torneo dedicato alla sua memoria.

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/7

Tennis-Torneo under 14

Il mantovano Guido Calciolari dell?AT Viadana e la lupatotina Eleonora Abouelfadl dell?AT San Giovanni Lupatoto, sono i brillanti vincitori del torneo nazionale giovanile Under 14 inserito nel circuito TTK Panathlon; rassegna svoltasi sui campi da tennis di via 24 Maggio e alla quale hanno preso parte giovani atleti provenienti dalle provincie di Brescia, Mantova, Padova, Venezia, Verona e Vicenza. Nel settore maschile Guido Calciolari, dopo aver superato in maniera alquanto sicura la parte iniziale del tabellone, ha battuto in finale il veronese Riccardo Zampini del CT Bardolino per 6-4/6-1. Nell?Under 14 femminile invece la portacolori lupatotina Eleonora Abouelfadl ha sconfitto Martina Stefani del CT Bassano, considerata una delle migliori racchette del Veneto della categoria. Ma contro la classe, la caparbiet e la voglia di vincere della tennista locale, nulla ha potuto la pur brava vicentina che in finale, dopo aver chiuso il primo set in vantaggio per 2-6, stata costretta alla resa per 6-1/6-3.Nella foto: I quattro finalisti da sinistra: Zampini, Calciolari, (Under 14 maschile), Abouelfadl e Stefani (Under 14 femminile) con l?assessore allo Sport e al Bilancio, Barbara Sandrini. Franco Lerin

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/7

Ben 115 racchette del circondario si sono date battaglia sui campi dell?AT di San Giovanni Lupatoto per contendersi il successo nel torneo nazionale di tennis di 4^ categoria maschile denominato Maxicono Motta; torneo organizzato in modo esemplare dal circolo lupatotino e che ogni tennista vorrebbe annoverare nel proprio palmares. Al termine della manifestazione, Alessandro Murari dell?AT San Giovanni Lupatoto si reso protagonista di una bella impresa ed riuscito a battere in finale il portacolori del TC Cerea, Marco Ferrari. Una vittoria cercata, voluta e meritata, ottenuta dopo due set sostanzialmente diversi. Nel primo infatti non c? stata storia e il tennista lupatotino si imposto alla grande con un eloquente 6-1; nel secondo set invece Alessandro Murari ha dovuto sfoderare tutta la sua bravura e la sua tenacia per demolire le velleit dell?avversario. Alla fine, per, grazie al suo gioco e alla sua superiorit, riuscito a prevalere per 7-5. Franco Lerin

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/7

Una giornata a Veronello per la Pol. Galm

Il Centro sportivo " Saverio Garonzi" di Veronello ha ospitato nel mese di aprile il Football Day, al quale hanno preso parte le formazioni di Chievo, Ambrosiana, Hellas Verona e Raldon. Una giornata tutta speciale per i ragazzi della Polisportiva Galm Onlus, protagonisti indiscussi di una esperienza indimenticabile, come hanno sottolineato il presidente dell'associazione Maria Luisa Baldelli ed il responsabile tecnico, Enzo Grandis:" Giornate come queste per tutti noi genitori sono motivo di serenita', conforto e speranza perche' ci rendiamo conto che i nostri ragazzi, se conosciuti, sono bene accolti da tutti. E' stato bellissimo e commovente vedere i vostri atleti aiutare, insegnare, spiegare e addirittura accompagnare per mano i nostra ragazzi nel percorso atletico, in preparazione del percorso del pomeriggio, dove, siamo certi, e' emerso un solo vincitore, ovvero l'amore e il rispetto verso i nostri figli". Ricordiamo che la Polisportiva Galm svolge la propria attivita' dal 1979 con lo scopo di offrire ai disabili la possibilita' di praticare lo sport anche in un contesto agonistico. L'associazione, naturalmente, offre numerosi momenti di incontro anche extra sportivo, dove gli atleti e le famiglie trovano occasioni ricreative nel corso delle quali viene rafforzato lo spirito di gruppo. La presenza piu' numerosa di atleti e quella nel settore nuoto, per il quale la Polisportiva dispone di tecnici qualificati. Gli allenamenti si svolgono presso la piscina comunale Delle Grazie (Borgo Roma), due volte la settimana. Da segnalare che recentemente il lupatotino Guido Grandis, 16 anni, ha vinto a Montebelluna i campionati italiani giovanili di nuoto, organizzati dal Comitato italiano paraolimpico, nella specialita dei 100 metri rana, mentre nei 100 e 50 stile libero si e classificato al secondo posto.

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/7

Calcio- Trofeo Memorial Peroni

I Giovanissimi 1991 in campo per un amico mai dimenticato. Grazie all?esemplare organizzazione dell?A.C. San Giovanni Lupatoto si disputato sul campo sportivo ?G. Battistoni? la settima edizione del torneo ?Memorial Paolo Peroni?, quadrangolare di calcio riservato alla categoria giovanissimi. Sono passati sette anni da quel 1 maggio del 1998 quando il popolare ?Peo? ha lasciato la sua giovane vita sulla strada in seguito ad un incidente automobilistico e da allora ogni anno viene ricordato con una manifestazione sportiva che richiama alla stadio il pubblico delle grande occasioni. Al termine delle due giornate del torneo, la vittoria andata alla Speme San Martino,che dopo aver battuto il Cadidavid in semifinale, ha avuto ragione del San Giovanni che in precedenza aveva sconfitto il Quinto Verona. Un successo quello dei giovanissimi dello Speme San Martino meritato, ottenuto al termine di una partita molto combattuta con il risultato di 4-3. I padroni di casa, ben diretti da Mario Buratto coadiuvato da Giampaolo Zebele, hanno cercato di contrastare il passo degli av-versari, ma la formazione dello Speme si dimostrata ben amalgata ed alla fine il miglior gioco di squadra ha avuto la meglio. Bene comunque i biancorossi che hanno tenuto in bilico il risultato fino al triplice fischio dell?arbitro Corsini. Nella finale per il 3-4 posto successo del Quinto Verona che all?ultimo minuto riuscito a superare il Cadidavid per 4-3.Al termine della manifestazione la Sig.ra Antonella Peroni, sorel-la del compianto Paolo, e il Presidente dell?A.C. San Giovanni Lupatoto, Gianni Bampa, hanno consegnato le coppe alle squadre partecipanti. Nella foto il San Giovanni 2 classificato. In piedi da sinistra: Buratto (All.) Vitelli, Pasotto, Mercurio, Rigo, Burro, Fasoli, Faedo, Bagnara, Zebele (all. in seconda);
in ginocchio: Masenelli, Zebele, Bertolucci, Molamoy, Poli, Caloi, Lerin. Franco Lerin

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/6

Pol. Adige Buon Pastore: Atletica Leggera

Alla manifestazione, organizzata dalla Pol. Adige B.P. il 7 maggio, sono state distribuite oltre 200 medaglie!A questo trofeo i pi piccoli spericolati atleti stile bonsai, hanno polarizzato l?attenzione del pubblico presente sugli spalti.La giornata soleggiata ha contribuito al piacevole svolgimento delle gare. Dei risultati tecnici di questa manifestazione, per una volta, non ne parliamo. Ha permesso a molti bambini di vincere la paura della gara, in quanto il premio era assicurato. Molti i giovani esordienti della Polisportiva. Ci soffermiamo a sottolineare l?impegno organizzativo della Societ, in quanto con i pochi mezzi a disposizione, ha reso felicissimi tutti i partecipanti. Il trofeo stato organizzato a Verona, presso l?impianto sempre disponibile e gratuito?Consolini? in Basso Acquar. Una ghiotta occasione persa dal Comune di S. Giov. Lupatoto di recuperare credibilit nel settore dello sport. Ora la Polisportiva ha in programma una nuova manifestazione, denominata ?Giocatletica?, dedicata esclusivamente agli esordienti ( nati cio dal ?94 al ?99 ). L?anno scorso, ha avuto un grosso successo, ricevendo i complimenti dalla F.I.D.A.L. . La pura passione per questo sport, messa costantemente a dura prova dalle numerose difficolt incontrate nello svolgere l?attivit nella sede pi naturale, cio a San Giovanni Lupatoto. Per fortuna, fuori dalle ? mura amiche?, siamo ben visti ed accolti. Il sostegno morale dei genitori e degli altri iscritti, molto forte. Questo permette di continuare l?impegno nel settore. Anzi, in questi mesi, si sono dedicati alla diffusione dell?atletica e del pattinaggio nelle scuole elementari del paese. Ovviamente a proprie spese?Nella foto stato premiato il tifoso pi giovane della manifestazione (Marco Carletti di 5 anni);
nell?altra, una delle tante ?attese? per ricevere la medaglia meritata.

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/6

Saggio fine anno

Sulla pista di pattinaggio del parco giochi del Buon Pastore sabato 11 giugno alle ore 21,30 in occasione del saggio di fine anno, si svolger una manifestazione di particolare interesse artistico e spettacolare. A cura della Polisportiva Adige Buon Pastore sar allestito lo spettacolo denominato ?Prima di tutto un uomo San Francesco? durante il quale si esibiranno i vari gruppi della scuola di pattinaggio del Buon Pastore e dei gruppi spettacolo di altre scuole del Veneto. Alla manifestazione parteciperanno anche la coppia danza Coffele- Bornati che a novembre si aggiudicata il titolo mondiale della specialit a Fresno in California nella categoria senior ed altri atleti della nazionale azzurra.

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/6

Torneo di Isola...ni Lanzetta

Grande successo di partecipanti e di pubblico per il torneo di bocce organizzato dalla societ Scaligera di Isola della Scala. La gara provinciale a coppie ha visto ai nastri di partenza parecchi giocatori, ma sin dalle prime gare la coppia formata da Danilo Forcellini e Renzo Lanzetta del Gruppo Alpini di San Giovanni Lupatoto, ha dimostrato di attraversare un ottimo periodo di forma. I due lupatotini infatti si sono messi subito in evidenza non solo per l?ottimo livello di gioco, ma anche per la loro grinta e bravura.Dopo aver superato nei quarti di finale la coppia Missiag-gia e Magalini della Sofa Rossignoli di Vigasio per 12-11 e in semifinale il duo formato da Adami e Ballarini della Dossobuono per 12-8, la coppia lupatotina ha affrontato in finale i portacolori della San Michele Dinova, Trevisani e Mattiello. Ma per gli avversari di Forcellini e Lanzetta non c? stato nulla da fare e sono stati costretti alla resa per 12-8 al termine di una gara il cui esisto finale non stato quasi mai messo in discussione. Vittoria dunque pi che meritata e giunta a coronare una serie di incontri che la coppia Forcellini - Lanzetta ha sempre giocato con intensit, con costante rendimento e senza accusare cali di tensione. Nella foto: La coppia di bocce Forcellini-Lanzetta vincitrice del torneo di Isola della Scala-

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/6

Vovinam Viet Vo Dao: lupatotini a livello europeo

Sabato 21 e domenica 22 maggio si svolto a Francoforte (Germania) il meeting annuale del Movimento EuropeoVovinam Viet Vo Dao, due giorni intensivi dedicati ad esami di livelli superiori, gare tecniche e dimostrazioni.Il team Italiano ha partecipato con 32 atleti, tra i quali 4 appartenenti al gruppo Lupatotino: gli allievi Alberto Piovan, Davide Aldegheri e Nico Rancan hanno partecipato alle gare tecniche del loro livello mancando di poco le finali,mentre il loro istruttore Gianpiero Martarello ha presentato l?esame per il 3 Dan, superandolo pienamente e raggiungendo l?ambita qualifica di ?Maestro?.Nel complesso stata quindi una bella ed indimenticabile esperienza, sia per i 3 allievi al loro battesimo europeoche per il neo Maestro, al quale sono andati i complimenti dei vari maestri responsabili europei.Prossimo appuntamento domenica 26 giugno, con gli esami di passaggio grado per allievi a Verona.Nella foto da sinistra a destra: Alberto Piovan, M Gianpiero Martarello, Davide Aldegheri, Nico Rancan

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/6

Al Valeggio il trofeo ? Nicola Pasetto?

E? andato alla formazione del Valeggio sul Mincio, che in finale ha sconfitto per 1-0 ai supplementari lo Zevio, il quadrangolare di calcio ? Nicola Pasetto? riservatoi agli allievi ed ospitato ieri presso il campo dell?AC Pozzo. Le due compagini si erano imposte in precedenza su Mozzecane e Lepanto Dossobuono. Alle premiazioni erano presenti, oltre agli assessori lupatotini Barbara Sandrini e Marco Ballini, anche il vicesindaco di Zevio Samuele Campedelli e l?assessore di Valeggio Franca Benini. E? stato il prof. Fausto Pasetto, padre dello scomparso parlamentare cui dedicato anche il campo di calcio di via Monte Pastello, a premiare la squadra vincitrice, ricordando ai giovani presenti come lo sport deve essere praticato con lealt e senza quegli eccessi cui assistiamo spesso nel corso delle partite domenicali.

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/5

New Rally Team VR: al via la stagione agonistica 2005

Inizia al Rally Montebelluna, in provincia di Treviso, la stagione automobilistica della New Rally Team VR dove l?equipaggio Mondia-Cazzador, nonostante le abbondanti nevicate e qualche problema tecnico, vedono il traguardo dell?agguerritissima classe d?appartenenza.Grandi risultati sono arrivati nella gara di casa il Rally Benacus valevole come prova del neocampionato Central Europe Zone. L?equipaggio formato da Vittorio Policante e Maurizio Grazioli vince la gara riservata alle autostoriche con tempi eccezionali anche se confrontati alle vetture moderne.Altri buoni risultati sono arrivati dalla categoria VSO dove nella classe OS1 l?equipaggio formato dai fratelli Simone e Andrea Vanzo conquistano il quarto posto assoluto. Gli equipaggi Poiesi-Anselmi e Gabrieli-Mori, dopo una gara combattuta e fortunata per i primi, si aggiudicano rispettivamente il primo e secondo posto assoluto nella classe OS0. Inoltre, con una gara regolare e in crescendo vedono l?arrivo Bonagiunti-Brutti mentre l?equipaggio Mondia-Cazzador costretto al ritiro per problemi elettrici.

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/5

Olimpia Volley osteggiata dal comune

Nel corso di un recente dibattito in consiglio comunale sostenni che questa Amministrazione ha un atteggiamento ostruzionistico nei confronti delle societ sportive.E? una situazione del tutto incomprensibile che penalizza chi fa volontariato sportivo e stiamo parlando di societ che raccolgono centinaia di tesserati soprattutto giovani e ragazzi ma non solo.La societ OLIMPIA di pallavolo ha pi di 200 tesserati di categoria e circa 60 ragazzini nel mini-volley.Tra le squadre che annovera, spicca quella maschile di serie ?C ? che vanta notevoli risultati in campionato, lottando per tenere alto il nome di San Giovanni Lupatoto nella regione, eppure costretta ad allenarsi sul campo di gara per un solo giorno la settimana, quando la federazione ne prevede almeno due sul campo dove si disputa il campionato, e questo perch la palestra viene assegnata ad una squadra che gioca in prima divisione che una categoria del tutto inferiore.Ma quello che pi preoccupa il lato economico, infatti la soc. Olimpia dovr pagare al Comune per il noleggio delle palestre, all?incirca 8-9000 euro l?anno, ricevendo in cambio dallo stesso, un contributo di 2100 euro (l?anno precedente erano circa 5000 euro).La domanda : come pu una societ di volontariato sportivo accollarsi una spesa di 6/7000 europer pagare gli affitti al Comune ?Dal momento che queste societ svolgono una funzione sociale sostituendo la pubblica amministrazione in una funzione che le competerebbe, o il Comune riduce gli affittio aumenta il contributo.Il caso della societ OLIMPIA uno dei pi clamorosi, evidentemente perch non possiede santiprotettori in Municipio, ma anche molte altre societ sportive si sono viste dimezzare i contributi, vedi calcio e tennis.Viene da chiedersi per quale ragione chi con tanti sacrifici porta avanti un?attivit di sana aggregazione, dibattendosi tra mille difficolt burocratiche ed economiche , dovrebbe infine combattere anche contro il Comune in un estenuante confronto tra promesse disattese e sempre nuovi ostacoli, per non parlare della endemica mancanza di strutture a disposizione di chi vuole fare sport.Pare che per questa amministrazione i giovani debbano solo cantare e suonare, forse perch queste attivit sono politicizzate e controllate ma la realt vera che ci sono tanti giovani e tanti cittadini che vogliono vivere una sana attivit sportiva senza doversi spostare nei comuni limitrofi che sonodisposti ad accogliere a braccia aperte le nostre squadre. FABRIZIO ZERMAN(consigliere comunale)PROGETTO SAN GIOVANNITUTTI CON RALDON

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/5

Pol. Adige Buon Pastore: Atletica Leggera

Riparte l?attivit del 2005 con le prime gare del ?Trofeo Invernale? dedicato ai pi giovani ( alcuni nella foto ). Le gare si sono svolte nei mesi di febbraio e marzo, regalando grosse soddisfazioni per il colori dell?atletica Adige Buon Pastore.Nel criterium composto da otto diverse specialit pi una campestre, Carletti Elisabetta (cat. ragazze ), vince il trofeo arrivando prima in tutte le prove su pista, e seconda nella campestre. Il risultato di sec. 8.6 nei 60 mt. piani, e mt.1.38 nel salto in alto sono da considerarsi di altissimo livello. Le sue compagne di squadra non hanno sfigurato, piazzandosi nei primi posti: Baietta Martina sec. 8.9 nei 60 mt. piani., mt. 1.20 nel salto in alto; Zanovelli Sara raggiunge mt. 26 nel lancio del vortex; Palazzo Marialucia sec. 9.6 nei 60 mt. piani; Falcon Ilenia lancia il disco a mt. 22; Bianchi Francesca impiega sec. 11.9 negli 80 mt. piani. Nei maschi, Cazzaniga Davide salta mt. 1.45 e impiega sec. 10.6 per correre gli 80 mt. piani.Per la categoria esordienti ( cio chi frequenta le elementari ), Baietta Irene si piazza seconda nei 50 mt. piani con il tempo di sec. 8.2; Bortoli Giulio, al suo primo esordio, impiega sec. 8.6 nei 50 mt. piani; i gemelli di prima elementare, Meneghetti Francesco e Federico, si piazzano rispettivamente al terzo posto nel lancio del vortex e di conseguenza anche l?altro si piazza terzo nei 50 mt piani.Il gruppo, ancora pi numeroso rispetto all?anno precedente, ha gi dimostrato il potenziale atletico e soprattutto umano che possiede. Con il continuare della stagione, sicuramente ci saranno altre piacevoli sorprese.

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/5

Pol. Adige Buon Pastore: Calcetto a cinque

La squadra di calcetto, che sta partecipando al campionato organizzato da Noi, sta dimostrando di avere fatto tesoro dell?esperienza acquisita l?anno scorso.Infatti sta partecipando a questo torneo con maggior soddisfazione e soprattutto risultati. Come in ogni squadra, ci sono state delle ?cessioni? e degli ?acquisti? che amalgamate con la maggior esperienza stanno dando risultati pi che soddisfacenti.Bisogna innanzitutto sottolineare che lo scopo fondamentale quello di trovarsi per praticare attivit fisica e divertirsi. Se si vince, molto bene, altrimenti bene ugualmente. La squadra ha come obbiettivo quello di far giocare tutti, pi o meno bravi che siano. L?importante dare il massimo delle proprie capacit. Questo il risultato pi importante. I sacrifici della squadra, per non sono ripagati come dovrebbero. Infatti l?eterno problema dello spazio si fatto sentire pi che mai in questa stagione. Fin quando stato possibile, si sfruttato il campetto messo a disposizione dalla Parrocchia del Buon Pastore. Ma la mancanza ovvia di strutture come le docce, o spogliatoi adeguati ad ospitare due squadre, ha costretto tutti a mettere mano al portafoglio per poter svolgere almeno le partite di campionato in un impianto idoneo e al coperto ( ? 40 a partita). Se pensiamo che sono studenti, o ragazzi alle prime esperienze lavorative, una cifra non da poco. Un aiuto, per quanto riguarda l?acquisto di materiale come palloni, reti delle porte, casacche ed altro, arrivato dal ?Rist. Pizzeria Lup?, al quale la Polisportiva Adige B.P. deve un doveroso ringraziamento. Speriamo che in futuro, anche il Comune di S. Giovanni Lupatoto apprezzi questa iniziativa, considerando il fatto che non una squadra spinta all?esasperazione del risultato, ma che vuole unire ?l?utile al dilettevole?. Seguendo questo principio, si stanno ottenendo ugualmente buoni risultati. La prossima stagione, vedr la ?Dinamo Bompa? ( nome di iscrizione al campionato), ancora pi protagonista. E? una certezza.

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/5

Trofeo Opel De Togni

Il campo di calcio ? G. Battistoni? ospita dal 2 al 29 maggio il quarto torneo ? Opel De Togni?, riservato alle categorie Pulcini e minipulcini. Questo il calendario:Pulcini a 7 (95) in campo il marted con le seguenti squadre: Albaronco, Lugagnano, M.P. Pozzo, Primavera 99, Raldon, Zevio, S. Giovanni Lupatoto A e B.Pulcini a 7 (96) in campo il luned con le seguenti squadre: Albaronco, Lugagnano, N.S. Bovolone, Primavera 99, Raldon, Sambonifacese, Zevio, S. Giov. Lupatoto.Minipulcini (97) in campo il gioved con le seguenti squadre: Ajace Vago, Illasi, Lugagnano, Raldon, Sambonifacese, Sona, Zevio, S. Giov. Lupatoto. Le finali per tutte le categorie sono in programma la mattina della domenica del 29 maggio.

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/5

?Lupo in bici? dal Sindaco

Una piccola delegazione di ?Lupo in bici? stata ricevuta dal Sindaco, dal Comandante dei Vigili e dagli Assessori all?Urbanistica e all?Istruzione per una verifica dei possibili interventi elencati in una lettera inviata qualche settimana prima.La presentazione, opportunamente corredata da immagini ed esempi, e` stata seguita da tutti con molto interesse. Il Sindaco si dichiarato d?accordo con le idee illustrate e disponibile ad altri incontri e verifiche sugli interventi che stanno per essere attuati dall?Amministrazione per incentivare la mobilita` dolce.Che interventi avete chiesto ??Non solo piste, comunque importanti, ma anche alcune attivita` di comunicazione che dovrebbero essere coordinate da un cosiddetto ?Sportello biciclette? in seno all?Amministrazione Comunale.?Che cosa significa attivita` di comunicazione e coordinamento ??Organizzazione di eventi (ad esempio Bimbimbici), creazione di una mappa, verifica ed eventuale adozione di iniziative gia` svolte in altre citta` come Verona, Ferrara, Bolzano, ecc.?Perch paragonate San Giovanni a queste grosse citta` ??Abbiamo analizzato i dati relativi alla densita` abitativa: San Giovanni raggiunge una densita` di circa 1.200 ab/km2, molto simile a quella di Verona. Altri paesi che spesso vengono paragonati a San Giovanni sono in una situazione completamente diversa: ad esempio Villafranca (497 ab/ km2), San Bonifacio (513 ab/ km2) e Legnago (304 ab/ km2),Se pensiamo che ci sono delle proiezioni che prevedono 28.000 abitanti nel 2015, si capisce di che entita` sono e saranno i problemi relativi agli spostamenti urbani di San Giovanni?E per quanto riguarda le piste ??Abbiamo ribadito l?importanza dei due progetti in corso (Adige e Ciclabile Pozzo ? Raldon) ma soprattutto quello di attuare un piano che porti, con un orizzonte temporale medio?lungo, ad una rete (di piste). Noi abbiamo illustrato un nostro piano di massima: ? 2 ?dorsali?:  revisione di quella esistente (via Garofoli, via Ca` dei Sordi, P.zza Umberto I, via Marconi)  realizzazione di un?altra (Raldon, Pozzo e ,con prosecuzione su via C. Battisti, fino al limite di B.go Roma);
? 3 ?raccordi? cioe` piste che collegano le dorsali:  una in zona industriale (via Ca` Nova Zampieri e/o via M.te Comun),  una che da via Vendramini, attraverso zona Laghetto, raggiunga via Marinai d?Italia, e  un? ultima che corre lungo via Palustrella;? la pista per il tempo libero: l?argine dell?Adige;? alcuni interventi piu` ?semplici?: realizzazione di un anello sulla zona sportiva (via Pacinotti, via Marinai d?Italia, via Olimpia, via XXIV Maggio) e il prolungamento della prima dorsale fino oltre il cavalcavia della Palazzina portando quest?ultimo ad una sola corsia per senso di marcia per le auto.?Avete pensato a quanto tempo potrebbe servire per realizzare questa rete ??Ovviamente dipenderebbe molto dalle risorse disponibili. L?importante sarebbe avere un progetto a medio?lungo termine da portare avanti a stralci curando oltre che le piste anche i collegamenti.?Chi volesse leggere la lettera inviata al sindaco puo` consultare il sito www.amicidellabicicletta.it , chi volesse visionare la piantina della rete proposta o avere altre informazioni puo` contattare il 349.5669044 (ore serali)

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/4

Domenica 3 aprileALLA SCOPERTA DEI TESORI DI VERONADifficolt: leggera. Partenza: partenza dalla piazza di SGL ore 8:45 oppure ore 9.30 da piazza San Zeno. Percorso (20 km) attraverso strade cittadine. Durata: mezza giornata, rientro previsto alle 13.30 ? 14:00. visite previste: alcune tra le pi significative zone verdi della citt con la guida di un?esperta botanica.Luned 25 aprileRESISTERE-PEDALARE-RESISTEREDifficolt: leggera. Partenza: partenza ore 9:15 dalla piazza di SGL oppure ore 10.00 da piazza San Zeno.Percorso (10 km) attraverso strade cittadine sui luoghi della Resistenza a Verona. Durata: mezza giornataDomenica 8 maggioBIMBIMBICI A SAN GIOVANNI LUPATOTOCon il patrocinio del comune di San Giovanni LupatotoDifficolt: leggeraRitrovo: ore 9.00 in piazza Umberto I (sotto la torre dell?acquedotto)Partenza ore 9.30Percorso (12 km) attraverso le vie del paese con fermata per merenda e ritorno in piazza Umberto I intorno alle 11.30

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/4

L?Olimpia under 18 in semifinale provinciale

Ancora gloria per l?Under 18 di volley maschile dell?Olimpia San Giovanni Lupatoto, sponsorizzata dalla Prefabbricati Mozzo, giunta in semifinale provinciale. I ragazzi allenati da Stefano Pollini hanno gi vinto per 3-0 la gara di andata contro il Boomerang Dossobuono, ed ora sono fiduciosi per la gara di ritorno dove basta un set per poi affrontare, in finale l?Ermolli Castelnuovo.Una splendida realt questa squadra, a maggior ragione se si considera che tutta composta da lupatotini. Sembra di essere tornati ai tempi delle giovanili del Mia cucine, allorch le nostre giovanili spopolavano anche in Regione facendo crescere quei talenti che poi sarebbero approdati in categorie superiori. Tra tutti Pes, attuale secondo regista della Marmi Lanza, e Valerio Cacici, bomber che ora milita nel Quaderni dopo aver conquistato la promozione in A2 con la maglia del Boomerang.L?Olimpia, dunque, pu contare non solo su una serie C che alla ricerca ancora di una vittoria per salvarsi ( ricordiamo che il prossimo appuntamento al palazzetto per sabato 2 aprile, alle 18, contro il Loreggia), ma anche su un settore giovanile di primissimo livello. Onore si sta facendo, ad esempio, la prima divisione femminile, mentre la seconda maschile comanda la classifica cos come la terza junior. Bene si stanno comportando poi la terza divisione femminile, che gioca a Vallese, l?under 17 femminile, l?under 15 femminile, l?under 14 maschile che passata ai quarti di finale, l?under 13 femminile. Completano l?attivit una novantina di ragazzi del minivolley.? S, possiamo parlare di autentico boom del volley lupatotino?, spiega il presidente della Polisportiva Olimpia Giampietro Boatello? con risultati eccezionali a tutti i livelli. Un grande successo sta ottenendo, oltretutto, la nostra promozione nelle scuole, molto apprezzata dalle stesse insegnanti. E? veramente un piacere vedere gli alunni delle scuole elementari frequentare la palestra per apprendere i primi rudimenti di questo sport?.? Purtroppo- prosegue Boatello- dobbiamo lamentare la solita carenza cronica di impianti. Non sappiamo pi dove far giocare gli oltre duecento atleti tesserati, ed anche le palestre che ci vengono assegnate dal Comune spesso sono inadeguate. Un esempio ? Siamo stati costretti a disputare la semifinale provinciale under 18 nell?impianto del Lodegario, con il pubblico costretto a sedersi alla meno peggio sulle poche panchine disponibili. Per non parlare dell?assurda situazione della serie C che, lo ricordo, va a giocare in tutto il Veneto. E? dall?inizio dell?anno che lamentiamo il fatto di poter usufruire di una sola di allenamento nel palazzetto di Viale Olimpia, dove il sabato si svolgono le partite,quando la stessa Federazione provinciale impone che gli impianti vengano assegnati, a scalare, alle serie maggiori?.Programmi futuri ? ? I programmi futuri li andremo illustrare a giorni al Sindaco Taioli. Se avremo la disponibilit di impianti adeguati, allora possiamo anche mettere in piedi un progetto che riporti a San Giovanni il volley di un certo livello come ai tempi del Mia, se invece comprendiamo che la nostra presenza d quasi fastidio alle istituzioni o a qualche altra realt locale, allora inutile che stiamo qui a perdere tempo, ma che almeno ce lo dicano chiaramente?. Lei si lamentato anche per la scarsit di contributi dal Comune.? Certamente. Nel 2003 abbiamo ricevuto 4.970 euro, cifra che per il 2004 si dimezzata a 2.100 euro, col risultato che diventa un grosso problema pagare le palestre. Assurdo riceve una simile cifra a fronte di un impegno verso duecento atleti. E poi si continua a parlare di favorire la pratica sportiva perch i nostri giovani non devono essere lasciati sulle strade?:

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/4

Ancora gloria per l?Under 18 di volley maschile dell?Olimpia San Giovanni Lupatoto, sponsorizzata dalla Prefabbricati Mozzo, giunta in semifinale provinciale. I ragazzi allenati da Stefano Pollini hanno gi vinto per 3-0 la gara di andata contro il Boomerang Dossobuono, ed ora sono fiduciosi per la gara di ritorno dove basta un set per poi affrontare, in finale l?Ermolli Castelnuovo.Una splendida realt questa squadra, a maggior ragione se si considera che tutta composta da lupatotini. Sembra di essere tornati ai tempi delle giovanili del Mia cucine, allorch le nostre giovanili spopolavano anche in Regione facendo crescere quei talenti che poi sarebbero approdati in categorie superiori. Tra tutti Pes, attuale secondo regista della Marmi Lanza, e Valerio Cacici, bomber che ora milita nel Quaderni dopo aver conquistato la promozione in A2 con la maglia del Boomerang.L?Olimpia, dunque, pu contare non solo su una serie C che alla ricerca ancora di una vittoria per salvarsi ( ricordiamo che il prossimo appuntamento al palazzetto per sabato 2 aprile, alle 18, contro il Loreggia), ma anche su un settore giovanile di primissimo livello. Onore si sta facendo, ad esempio, la prima divisione femminile, mentre la seconda maschile comanda la classifica cos come la terza junior. Bene si stanno comportando poi la terza divisione femminile, che gioca a Vallese, l?under 17 femminile, l?under 15 femminile, l?under 14 maschile che passata ai quarti di finale, l?under 13 femminile. Completano l?attivit una novantina di ragazzi del minivolley.? S, possiamo parlare di autentico boom del volley lupatotino?, spiega il presidente della Polisportiva Olimpia Giampietro Boatello? con risultati eccezionali a tutti i livelli. Un grande successo sta ottenendo, oltretutto, la nostra promozione nelle scuole, molto apprezzata dalle stesse insegnanti. E? veramente un piacere vedere gli alunni delle scuole elementari frequentare la palestra per apprendere i primi rudimenti di questo sport?.? Purtroppo- prosegue Boatello- dobbiamo lamentare la solita carenza cronica di impianti. Non sappiamo pi dove far giocare gli oltre duecento atleti tesserati, ed anche le palestre che ci vengono assegnate dal Comune spesso sono inadeguate. Un esempio ? Siamo stati costretti a disputare la semifinale provinciale under 18 nell?impianto del Lodegario, con il pubblico costretto a sedersi alla meno peggio sulle poche panchine disponibili. Per non parlare dell?assurda situazione della serie C che, lo ricordo, va a giocare in tutto il Veneto. E? dall?inizio dell?anno che lamentiamo il fatto di poter usufruire di una sola di allenamento nel palazzetto di Viale Olimpia, dove il sabato si svolgono le partite,quando la stessa Federazione provinciale impone che gli impianti vengano assegnati, a scalare, alle serie maggiori?.Programmi futuri ? ? I programmi futuri li andremo illustrare a giorni al Sindaco Taioli. Se avremo la disponibilit di impianti adeguati, allora possiamo anche mettere in piedi un progetto che riporti a San Giovanni il volley di un certo livello come ai tempi del Mia, se invece comprendiamo che la nostra presenza d quasi fastidio alle istituzioni o a qualche altra realt locale, allora inutile che stiamo qui a perdere tempo, ma che almeno ce lo dicano chiaramente?. Lei si lamentato anche per la scarsit di contributi dal Comune.? Certamente. Nel 2003 abbiamo ricevuto 4.970 euro, cifra che per il 2004 si dimezzata a 2.100 euro, col risultato che diventa un grosso problema pagare le palestre. Assurdo riceve una simile cifra a fronte di un impegno verso duecento atleti. E poi si continua a parlare di favorire la pratica sportiva perch i nostri giovani non devono essere lasciati sulle strade?:

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/4

Vovinam Viet Vo Dao

Il gruppo lupatotino di Vovinam Viet Vo Dao ha partecipato il 6 marzo ad Agrate alla manifestazione interstile ?estreme martial day?, comprendente gare di tecnica per allievi Vovinam e spettacolare dimostrazione di vari stili marziali (Vovinam, QwanKiDo, Kung Fu Shaolin, Jkd-Kali, Tae Kwon Do, Sanda).Piazzamenti dei 4 atleti lupatotini presenti in gara:- Nico Rancan : 1 class. forma singola ?Nhap Mon Quyen? (categoria cinture blu)- Filippo Zanotti : 2 class. forma singola ?Tu Tru Quyen? (categoria cinture blu 3cap)- Alberto Piovan e Davide Aldegheri: 4 class. forma a coppie ?Song Luyen Mot? L? istruttore Gianpiero Martarello e l?allievo Filippo Zanotti hanno inoltre partecipato alla dimostrazione interstile presentando alcune spettacolari tecniche della scuola Vovinam.Gli allenamenti continuano: prossimi impegni di rilievo a maggio (manifestazione europea a Francoforte) e giugno (esami di passaggio grado per allievi).Per informazioni sul corso Vovinam: Gianpiero Martarello 340-6734233 .

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/4

Bocce, uno sport anche per i pi giovani

Non pi il gioco del "mezzo litro", ma uno sport con i suoi campionati provinciali, regionali e nazionali, ed ora per diventare una disciplina olimpica. Per praticare lo sport delle bocce ci vuole costanza, allenamento, mente lucida, applicazione della teoria in quanto ci sono regole precise da rispettare. Credo che il Ministro della Sanit, Sirchia, il giorno che mettesse piede in un bocciodromo( dopo la sua battaglia vinta contro il fumo), alla vista di giocatori ultranovantenni che partecipano alle competizioni lo proporrebbe come sport nazionale gi dalla pi tenera et. Questa strada l`ha gi intrapresa l`assessore allo sport Barbara Sandrini, in occasione delle premiazioni del 21mo memorial Gino Bussinello disputato il mese scorso, proponendo di avvicinare fin da subito i ragazzi e le ragazze delle scuole medie con l`impegno dell`Amministrazione comunale di mettere a disposizione i pulmini per il trasporto.Le societ che hanno sede al bocciodromo comunale hanno accettato con molto entusiasmo e metteranno a disposizione maestri-giocatori che insegneranno la teoria e la tecnica-pratica di questo bellissimo gioco, contenti di formare, perch no ?, nuovi campioni. Ricordiamo che il bocciodromo comunale si trova in via Monte Fiorino ed frequentatissimo. Per chi vuole assistere alle gare o ricevere informazioni su questo splendido sport pu telefonare al n. 045/ 9251750

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/3

Intervista a mister "Gin" Toniella

Non parla molto.Anzi decisamente un allenatore che parla poco. Luigi Toniella, infatti, preferisce che sia il campo ad evidenziare il suo valore, le sue capacit e la sua passione, verso uno sport, il calcio, che ha nel sangue da quando nato e che ama da una vita. Da quando ha cominciato a dare i primi calci al pallone, a tutt? oggi che ha gi varcato la soglia dei 40 anni di esperienza come tecnico. A suo dire, questa sar l?ultima stagione che lo vedr im-pegnato ad allenare, ma nessuno gli crede perch per lui, Luigi Toniella conosciuto con il nomignolo di ?Gin?, il gioco del calcio un ?attrazione? troppo forte. Comunque chi vivr, vedr. Per-ch dopo aver militato in parecchie squadre, ha deciso di fare l?allenatore? << E? stata una decisione che non ha avuto bisogno di tanta meditazione, perch nata spontaneamente, sospinta da una esigenza interiore.>>L?attivit del tecnico comporta sacrifici? << Si - puntualizza Mister Toniella- Come del resto, tutto ci che si vuole far bene. Ma quando c? passione e buona volont, il sacrificio si trasforma in un impegno piacevole.>> Nella sua car-riera sempre filato tutto liscio? << No di certo. Per gli episo-di meno belli si cerca di dimenticarli in fretta, per lasciar posto ai ricordi pi gioiosi.>> Quale l?avvenimento pi brutto e quello pi brillante? <Mister Toniella si converti-to alla ?zona??<< Sono sempre stato attento all?evolversi del cal-cio e quindi posso dire che mi sono convertito alla zona, ma non ho mai preso per oro colato tutte quelle ?invenzioni? che spesso e volentieri vengono contrabbandate con tale nome.>> Se tornasse indietro percorrerebbe la stessa strada? >Pi difficile allenare gli adulti o i bambini? <> Il com-pito di un tecnico in generale?<> In tutti questi anni ha allenato parecchi giocatori. Qual la sua la squadra ideale? << E? difficile stilarne una sola perch sono ancora molto affezionato a tutti i ragazzi che ho alle-nato, ma credo che una delle formazioni pi agguerrite, se non la migliore, potrebbe essere questa:Rigo, Dal Barco, Cazzola, Passa-rini, Sacchetto, Braga, Malesani, Perbellini, Princivalle, Andreoli, Bertucco.A disposizione: Leoni, Rensi, Pianezzola, Veronesi, Bu-ratto, Lorenzi, Guiotto.>>

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/3

Luigi Toniella, nato a San Giovanni Lupatoto il 05-03-40, ha cominciato giovanissimo a giocare a calcio. Ha militato nel San Giovanni, nel Verona (Allievi e Primavera ai tempi di Cera, Maioli, Bissoli, Carletti ecc), nel Castelmassa, nel San Felice sul Panaro e nel Pal. Ha iniziato l?attivit di tecnico nel 1965, ed ha allenato le seguenti squadre: Lupatotina, Pal, Zevio, San Giovanni, Lazise, Primavera dell?Alessandria, Pozzo, Cadidavid, Raldon, Nogara e Oppeano. Nella sua carriera di allenatore ha ottenuto tre promozioni (Pal e Raldon dalla 3^categoria alla 2^, San Giovanni dalla 2^ alla 1^) e una retrocessione (Pozzo dalla 2^ alla 3^). Inoltre, in terza categoria, ha vinto il titolo di campione regionale con il Pal e il titolo di campione provinciale con il Raldon.

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/3

Per i ciclisti e pedoni si puo` fare di piu`

Negli interventi attuati negli ultimi anni sulla viabilit di San Giovanni non si vede purtroppo alcuna incentivazione all?uso della bicicletta. Siamo convinti che, senza inventare e rischiare nulla ci siano molti esempi da seguire. Questa convinzione, critica ma con intento costruttivo, porta a suggerire all?Amministrazione Comunale alcuni interventi a favore di una mobilit pi sostenibile.Lupo in bici ha da poco chiesto un incontro con il Sindaco e con gli altri organi competenti per conoscere la situazione degli interventi in corso e pianificati a favore della mobilit dolce, e per discutere alcune proposte.Solo alcuni esempi:? Ciclabile Pozzo ? Raldon. Permetterebbe un avvicinamento di Raldon che proprio a distanza ?ciclabile? da S. Giovanni. Potrebbe rappresentare una pista per le gite di famiglia oltre che una dorsale importante da utilizzare negli spostamenti casa ? lavoro. ? Battitura dell? argine dell?Adige. Questo intervento darebbe la possibilit di creare una ?palestra? per i bambini che purtroppo ad oggi non possono muoversi liberamente in bicicletta. ? Collegamenti. Il pi evidente quello tra la pista ciclabile di via Garofoli e via Vendramini: poche decine di metri mancanti fanno si che la nuova zona residenziale sia scollata dal centro del paese.? Manutenzione e modifiche alle piste esistenti: le piste in questione hanno circa dieci anni e hanno bisogno di una manutenzione straordinaria e forse di qualche modifica importante. Alcuni spazi sono inoltre mal utilizzati: un esempio lo spazio a destra e a sinistra di via Monte Comun che con una corretta manutenzione diventerebbe utilizzabile da pedoni e/o cicli, mentre ora viene utilizzato per i cassonetti e come parcheggio.? Rastrelliere e, dove possibile, ricoveri sicuri: l?ideale sarebbe installare delle rastrelliere nei punti chiave: Municipio, Chiese, Piscine, Campo sportivo, piazze, punti di aggregazione in generale.? Creazione di una mappa: tenendo anche in considerazione il fatto che con le nuove lottizzazioni stanno arrivando molte persone che non conoscono il territorio, sarebbe opportuno creare una mappa da aggiornare annualmente e da distribuire in modo capillare nelle famiglie illustrando percorsi consigliati a piedi, in bici ed in auto. ? Persona di riferimento: in seno all?Amministrazione Comunale, l?istituzione di un ruolo incaricato di seguire tutte le iniziative che riguardano la bicicletta riconosciuta fondamentale da tutti gli esperti.Per chi fosse interessato al documento completo o ad avere ulteriori informazioni puo`chiamare in ore serali il 349.5669044 oppure puo` partecipare ai facili giri in bicicletta programmati per le seguenti date:? 6 Marzo (ore 10:00 ritrovo in piazza Umberto I) 15 Km a S.Giovanni seguendo il percorso Bimbimbici 2004 e visita alla chiesetta di Sorio.? 3 aprile: ?Alla scoperta dei tesori di Verona? (20 Km circa) con gli Amici della Bicicletta di Verona (orari e ritrovo da definire);? 25 aprile: ?Resistere ? Pedalare - Resistere? (10 Km circa) con gli Amici della Bicicletta di Verona (orari e ritrovo da definire);

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/3

Ultime gare dell?Olimpia verso la salvezza

Prosegue la marcia della Banca Veronese Olimpia, compagine che milita nel campionato regionale di serie C, verso la salvezza, ma nel mese di marzo i ragazzi di Pasquale Barulli dovranno tirare fuori le unghie per conquistare gli ultimi punti preziosi. Il 5 marzo Pollini e compagni giocano in trasferta col Piombino, mentre il 12 riposano. Il 19 marzo di nuovo in trasferta, questa volta a Bibione, per far poi ritorno al Palazzetto di viale Olimpia sabato 2 aprile, alle ore 18, contro il Loreggia. ? Purtroppo- sottolinea il presidente Giampietro Boatello- stiamo affrontando un campionato cos difficile potendo usufruire di un solo allenamento settimanale nell?impianto dove poi si disputano anche le partite. Una situazione assurda, che da mesi facciamo presente all?Amministrazione comunale. Sono tornato di recente anche dal sindaco Remo Taioli facendogli presente come la stessa Federazione provinciale di Pallavolo fornisce la precisa disposizione che deve essere data priorit nell?uso degli impianti alle compagini di categoria superiore. L?alternativa sarebbe quella di disputare le gare nel palazzetto di Vallese, come continua a proporci il sindaco di Oppeano Alessandro Montagnoli e come abbiamo fatto in occasione di una partita che ha visto la presenza di TeleArena che ha trasmesso quasi per intero la partita nella rubrica tenuta settimanalmente da Stefano Marina. Ma onestamente, vuoi per la tradizione che ha sempre avuto a San Giovanni il volley ai tempi del Mia cucine, vuoi per gli atleti anche lupatotini presenti in squadra, vuoi perch non ci sembra assolutamente giusto dover sbaraccare tutto, la serie C regionale maschile vogliamo continui a giocare al palazzetto anche perch la punta di diamante di un movimento di oltre duecento atleti. Anche se a qualcuno, la nostra presenza, sembra dare molto fastidio?.

Versione Stampa

Rivista Il Nuovo Lupo : 2005/3

Motori
Auto
eventi
Cronaca
Cultura
Spettacoli

annunci
Tutti

Almanacco
Oroscopo

Google
D.G. - Global Service S.r.l. - P.I. 03256860234 Copyright © 2003-2008  Credits